cherokee xj club
  12 dicembre 2018
   
 
 
  
  Cerca nel sito
  Cerca 
HOME PAGE
CHI SIAMO
GADGET
1° RADUNO
ACQUISTO
    - VM 2.5 Td
  - Renault 2.1
IL VEICOLO
TECNICA
STORIA DELL' XJ
IL NOME JEEP
OLD XJ PROMO VIDEO
VIN DECODER
FOTO
UN XJ ALL'XTC
XJ VIDEO
ENGLISH
DOCUMENTI
 
 
 
         
                 
 
VM 2.5 Td    
     
 
 
Motore 4 cilindri in linea
Cilindrata 2499 cm3
Potenza fiscale 23
Potenza 115 cavalli a 4000 giri/min - 46 cavalli/litro
Coppia 28,6 Kgm a 2000 giri/min
Distribuzione Pignoni in cascata
Albero a camme Laterale
Valvole 8
Alimentazione Pompa a iniezione rotativa
Sovralimentazione Turbo IHI
Trasmissione Command Trac - cambio manuale a 5 rapporti + riduttore - 4x4 inseribile
Prestazioni Velocità massima: 165 km/h - da 0 a 100 km/h : 13 s - 1000 m : 36,4 s
Consumi Extra-urbano : 7,3 l/100 km - Urbano : 11,7 l/100 km - Misto : 9 l/100 km

Il Cherokee motorizzato VM è noto per la facilità al surriscaldamento, in condizioni di elevate temperature (quindi d’estate) con il climatizzatore acceso, nei trasferimenti autostradali a velocità medie la temperatura del motore tende a salire. Questa circostanza è nota alla Chrysler tanto che nel libretto USO E MANUTENZIONE del veicolo , a pagina 97 , si legge:

SURRISCALDAMENTO DEL MOTORE
Il motore può surriscaldarsi temporaneamente in condizioni di esercizio particolarmente gravose quali ad esempio:

  • Lunghi percorsi in salita in giornate calde
  • Arresto del veicolo dopo un percorso coperto ad alta velocità
  • Prolungato funzionamento del motore al minimo dovuto al traffico urbano
  • Traino di un rimorchio.

Le XJ (anche a benzina) sono note per la tendenza a scaldare. Se ciò avviene anche in condizioni di utilizzo normale alcuni dei motivi possono essere:
  • Malfunzionamento del termostato
  • Malfunzionamento del giunto viscoso
  • Radiatore intasato o sporco
  • Passaggi ostruiti nel blocco motore (in genere si manifesta con surriscaldamento nei trasferimenti autostradali ad alta velocità)
E’ bene verificare prima dell’acquisto che non si presentino problemi di questo tipo. Accendendo il motore e portandolo in temperatura la lancetta deve portarsi sui 90° (una tacca meno dei 100°) , aprendo il cofano e togliendo il tappo del vaso di espansione non devono esserci bolle nel liquido, segno evidente di un trafilaggio di una o più teste. Il Cherokee XJ motorizzato VM non ha un'unica testata ma quattro teste distinte (Fig.1). Un problema noto di questo motore è proprio legato alle teste che in molti casi si crepano obbligando alla sostituzione. E’ da sottolineare però che spesso un uso improprio del veicolo (tirate con motore a freddo, utilizzo del veicolo ai massimi regimi per lunghi tratti, manutenzione ordinaria trascurata), hanno determinato il suddetto problema su questo veicolo, cosi’ come su molti altri mezzi dalla proverbiale robustezza.


Fig.1- Le quattro teste separate del motore VM 2.5

Nessun problema da parte della distribuzione a cascata di ingranaggi, con albero a camme laterale, aste e bilancieri (Fig.2).


Fig 2 - Particolare della distribuzione ad aste e bilancieri ed albero a camme laterale

L'impianto elettrico è un punto debole di tutte le XJ, tuttavia i problemi rilevati non sono gravi, può capitare che gli strumenti (contagiri, contakm,ecc.) smettano di funzionare per brevi periodi, contemporaneamente si accendono le spie "CHECK GAUGES" e "ABS". per rimediare a volte basta una "pacca" sul cruscotto, altre volte è necessario spegnere e riaccendere oppure per esempio accendere i fari, si tratta probabilmente di un banale falso contatto.

Il cambio è piuttosto rigido e rumoroso, la “grattata” inserendo la retromarcia è da considerarsi normale.

Complessivamente è un buon veicolo, comodo nei lunghi trasferimenti, non eccessivamente dispendioso nei consumi, ottimo nell’utilizzo su strade innevate e nel fuoristrada di difficoltà medio bassa.

Dotato di marce ridotte e differenziale posteriore a slittamento limitato permette di superare agevolmente ostacoli anche impegnativi.

Dopo l'acquisto è indispensabile un approfondito tagliando in cui si raccomanda di sostituire:

  • olio motore e filtro
  • filtro aria
  • olio cambio
  • olio riduttore
  • olio differenziale anteriore
  • olio differenziale posteriore con la raccomandazione di aggiungere l'additivo per differenziali a slittamento limitato
 
 
     
Torna all'inizio
Stampa questo articolo
     
 
 

 

     
   
  © 2009 - 2018 - DURI E PURI - All rights reserved
free counters